• Aprile

    7

    2022
  • 916
  • 1
Come creare una stanza Multisensoriale Snoezelen

Come creare una stanza Multisensoriale Snoezelen

Prima di affrontare il tema di come creare una stanza multisensoriale Snoezelen, è indispensabile spendere alcune parole su quest’ultimo termine.

Fondata in Olanda nel 1970, la Snoezelen è una terapia per le persone con disabilità cognitive e di sviluppo, finalizzata a offrire un’esperienza multisensoriale all’interno di un ambiente controllato chiamato, appunto, stanza multisensoriale snoezelen.

Si tratta, di fatto, di un percorso terapeutico che, stimolando in maniera diretta i sensi – il termine Snoelezen deriva dai verbi “snuffelen” (esplorare) e “doezelen” (rilassare) –, punta a migliorare il benessere delle persone.

La Snoezelen è quindi un approccio mirato alla ricerca di un contatto con il mondo interno delle persone, tramite la stimolazione dei sensi. Un’offerta selezionata di stimoli primari in un ambiente necessariamente attraente. Tali “incoraggiamenti” sono utili alle persone con limitate capacità cognitive dal momento che riducono il malessere fisico e il dolore, alleviano le tensioni emozionali e aggressive, attenuano la paura che deriva dall’ambiente sconosciuto e facilitano la partecipazione attiva in un ambiente fatto di luci, suoni, profumi, sensazioni, emozioni.

Ma allora, come creare una stanza multisensoriale Snoelezen in maniera adeguata? Si procede adattando semplicemente l’illuminazione, l’atmosfera, i suoni e la consistenza tattile ai bisogni specifici dell’utente. Una stanza multisensoriale snoezelen è un ambiente progettato dove il benessere è prodotto da stimoli multisensoriali, controllabili.

Un ambiente fornito di attrezzature speciali come proiettori e ruote per produrre effetti visivi, luci e sfere di specchi, strumenti per la musica, materassi ad acqua vibranti e cuscini morbidi, tubi a bolle, fasci di fibre ottiche ecc.

Ideazione spazi per disabilità cognitive
Percorsi sensoriali asili nido
Stanza multisensoriale interattiva
Laboratorio sensoriale per disabili

La natura, la quantità, la disposizione e l’intensità della stimolazione di queste attrezzature possono essere manipolate e tenute sotto controllo dall’operatore.

Spesso educatori e fisioterapisti, quasi sempre sotto la supervisione di neuropsichiatra, gli operatori valutano nella stanza multisensoriale Snoezelen a quali stimoli sottoporre le persone per una sollecitazione sensoriale efficace. Queste possono così creare nelle pareti intorno a loro macchie di colore luminoso e sonoro anche solo con un piccolo movimento del corpo, grazie all’utilizzo di alcuni sensori. In questo modo, lo spazio visivo diventa un’estensione del movimento, mentre l’udito può essere stimolato da diffusori audio.

Questo motiva l’utilizzo di apparecchiature con controlli remoti specificamente progettate. Una stanza multisensoriale Snoelezen potrà quindi prevedere luci a LED, colonne d’acqua, letti ad acqua, impianti per la riproduzione di suoni o vibrazioni, proiettori, diffusori di essenze oltre ad arredi e protezioni morbide.

A oggi, la stanza multisensoriale Snoelezen è considerata una delle strategie più premianti nel campo delle disabilità intellettive per chiari vantaggi ottenuti sul piano educativo e terapeutico. Non solo, ma si tratta di un’esperienza totale rivolta alla persona nella sua globalità e soprattutto motivante perché si rivolge alle potenzialità anziché ai deficit presenti.

A conferma di quanto sia importante e premiante questo approccio, sono poi le recenti notizie riguardanti l’inaugurazione di stanze multisensoriali Snoelezen a Milazzo e nella bassa bergamasca.

Nel momento in cui si stabilisca come creare una stanza multisensoriale Snoelezen, è fondamentale ricordare quattro passaggi essenziali che definiscono tale progetto.

  • Multisensoriale: la stanza multisensoriale snoezelen è strutturata per stimolare tutti i cinque sensi attraverso un complesso di arredamento e tecnologia.
  • Terapeutica: le attività intraprese favoriscono il miglioramento delle motivazioni, della concentrazione e della coordinazione. In che modo? Aiutando l’adulto o il bambino disabile a conoscere l’ambiente e interagire con esso, senza stress.
  • Rilassante: la stanza multisensoriale snoezelen rappresenta un nuovo concetto di relax e riposo multisensoriale ideato per una progressiva armonia tra mente e corpo. Aromaterapia, suoni morbidi ed effetti luminosi conducono chi ne usufruisce a una rigenerazione profonda e un rilassamento totale fisico e mentale.
  • Sicura: la stanza Snoelezen è un ambiente dove gli ospiti si sentono a loro agio e dove si creano e ricreano emozioni che favoriscono benessere e familiarità con lo spazio durante l’intera permanenza.

Per approfondire il tema su come creare una stanza Snoelezen, è possibile visitare la nostra pagina dedicata così da avere un’ampia visione di questo affascinante e sempre più diffuso approccio terapeutico.

Scopri come creare una stanza multisensoriale Snoezelen con le soluzioni di LudoVico

Ricevi i nuovi articoli direttamente in mail: Iscriviti alla newsletter di LudoVico

Vuoi maggiori informazioni o vuoi entrare in contatto con noi? Scrivici qui

© Copyright 2020 Renovate Theme by QuanticaLabs